PROGETTO PIEDIBUS

04 Febbraio 2015

 PROGETTO   PIEDIBUS

 Il progetto “Piedibus” è un obiettivo del Piano sociale di zona e nasce con la finalità di stimolare una corretta educazione alla mobilità ed il piacere di camminare a piedi.

L’idea è di sostenere la “mobilità lenta” attivando nei comuni dell’Ambito Sociale (Manfredonia-Mattinata – Monte Sant’Angelo e Zapponeta) percorsi a piedi nei tragitti casa – scuola, alfine di permettere ai bambini di recarsi a scuola da soli e in sicurezza, superando anche le resistenze e le paure dei genitori.

Il servizio semplice e sicuro è il “Piedi-bus“, un autobus che va a piedi, formato da una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo, accompagnati da almeno due adulti, un autista davanti e un “controllore” che chiude la fila e che, come un vero autobus di linea, parte da un capolinea e segue un percorso stabilito, raccogliendo passeggeri alle “fermate” predisposte lungo il cammino. E’ un servizio che consente di decongestionare il traffico rendendo meno pericolose ed inquinate le aree vicine alle scuole, ma che persegue altri importanti obiettivi educativi, quali l’educazione alla salute e la promozione di attività fisica, l’educazione stradale e il rispetto dell’ambiente.

In questa fase di sperimentazione l’Ambito sceglie di avviare tale servizio per bambini delle classi terze e/o quarte elementari. Tale progetto si fonda sulla collaborazione fattiva e il coinvolgimento della scuola per raggiungere il consenso di genitori (che possono rivestire il ruolo di accompagnatori) e bambini sull’iniziativa, cosi come sulla collaborazione e l’impegno di diversi attori territoriali, finalizzati a coadiuvare i Comuni nel rendere credibile e sostenibile il servizio.

Gli obiettivi specifici sono diversi e importanti:

  • ridurre l’intasamento all’orario di ingresso ed uscita dalla scuola e limitare il
  • traffico nelle ore di punta;
  • migliorare la qualità dell’aria nei pressi della scuola e più in generale nel paese;
  • realizzare un’attività di educazione ambientale che coinvolga più soggetti;
  • favorire la mobilità degli studenti in un’ottica salutistica e di acquisizione di una
  • maggiore autonomia del bambino;
  • liberare i genitori dall’incombenza di accompagnare tutte le mattine i figli a scuola;
  • stimolare pratiche di mutuo aiuto e di reciprocità nelle famiglie dei ragazzi.I percorsi definiti saranno resi visibili da una opportuna segnaletica orizzontale.I genitori saranno informati dalla scuola e dovranno compilare una apposita domanda di iscrizione.A Mattinata attualmente le associazioni che hanno dato la loro disponibilità sono Oasis e A tutto Gas, tuttavia è possibile e auspicabile che anche altre associazioni possano collaborare,  ma è necessario che ci siano persone volontarie disposte a fare questa importante esperienza che avrà una notevole incidenza sui comportamenti dell’intera comunità e sulla mobilità urbana.Le associazioni e i cittadini che desiderano dare la loro adesione possono farlo via mail o telefonicamente ai seguenti indirizzi: servsocmattinata@virgilio.it; 0884 552437 (ufficio servizi sociali)
  • Ambito territoriale – Assessorato alle politiche sociale di Mattinata
  •  Apposito materiale di informazione e di divulgazione sarà distribuito a tutti i soggetti che collaboreranno con l’iniziativa.
inizio pagina