Mattinata città delle Orchidee spontanee

21 giugno 2013

La cittadina di Mattinata è divenuta una meta sempre più ambita dagli amanti della natura: il costante lavoro di due appassionati esperti locali, Angela Rossini e Giovanni Quitadamo, ha infatti portato in questi ultimi anni alla valorizzazione di un paradiso vegetale che si sviluppa lungo le pendici del” Monte Sacro” e in località “Tagliata”, nel Parco Nazionale del Gargano. Immerso tra più di 2.500 specie censite di piante, i Sentieri delle Orchidee costituiscono un piacevolissimo itinerario botanico lungo il quale, da gennaio a settembre, è possibile ammirare i piccoli e preziosi fiori spontanei che, con le loro ottantacinque varietà, rappresentano la più alta concentrazione esistente in Puglia, già detentrice del primato nazionale.

Dal centro di Mattinata,  grazie alla nuova cartellonistica si seguono le indicazioni per Monte Sacro, si percorre la statale 89 e la strada comunale Stinco, e dopo qualche km si raggiunge l’ingresso del sentiero. Anche se l’accesso è libero, converrà far riferimento ai nostri due naturalisti per usufruire di una guida specializzata che, durante la mezza giornata necessaria alla visita, potrà illustrare le varietà più rare.

La parte iniziale del percorso è abbastanza agevole poiché il tracciato è quasi interamente lastricato da piccole pietre piatte; il sentiero si snoda tra un mare di verde nel quale si intersecano muretti a secco a scandire poderi che si stendono attorno a vecchi casolari in pietra. Sarà solo l’attento occhio del naturalista che potrà cogliere e indicare la presenza delle orchidee, alte pochi centimetri e non facili da distinguere; solo dopo i primi avvistamenti guidati si riuscirà a notarle da soli, finendo con il mettersi carponi per poterle ammirare in ogni dettaglio e per fotografarle.

Clicca qui per visitare il sito web delle Orchidee del Gargano

inizio pagina